In autunno abbiamo voglia di morbidezza, di calore, di prenderci cura di noi stessi... Le vacanze estive sono già lontane e si sente il bisogno di staccare. Abbiamo pensato a te con un dolce viaggio di bagno in bagno. Ecco le nostre 4 idee originali che vi faranno bene!


Un bagno nordico

Iniziamo semplicemente con a bagno nordico a Tence in un piccolo paradiso terrestre: Il mulino di cancelleria. Un servizio accessibile previa prenotazione di una notte nella struttura.

Il Moulin de la Papeterie a Tence nell'Alta Loira, Alvernia

Lontano dal trambusto delle città, il Cartiera offre un'esperienza naturale a soli 45 minuti da Puy-en-Velay, Saint-Etienne e 1h15 da Lione, arricchita dal sorriso dei suoi padroni di casa, Audrey e Vincent Lauranson.

Sauna, bagno caldo gorgogliante e bagno freddo al Moulin de la Papeterie nell'Alta Loira, Alvernia

Ciliegina sulla torta è l'area relax esterna dotata di sauna, bagno caldo gorgogliante e bagno freddo che confina con il vicino fiume. Ideale per rilassarsi e disconnettersi. Demotivati ​​dal bagno gelido, abbiamo prima testato la vasca nordica riscaldata a legna tra 38 e 39° installata nel giardino dell'antico e affascinante edificio.

Bagno di fiume freddo e jacuzzi al Moulin de la Papeterie nell'Alta Loira, Alvernia

Sai ?

L'acqua calda e le bollicine d'aria hanno un effetto rilassante immediato. Aiuta a combattere lo stress, elimina le tensioni muscolari, dà sollievo alle articolazioni di chi soffre di artrosi, tensioni lombari, rigidità della schiena, stimola la circolazione sanguigna e migliora la qualità del sonno. Inoltre, 1 ora di bagno nordico permette di bruciare tante calorie quanto una sessione di 30 minuti di camminata veloce o di jogging!

Beh, che tu ci creda o no, ma dopo il bagno di ghiaccio è il benvenuto! Per i più coraggiosi è possibile rinfrescarsi anche nel fiume.

Un bagno nella natura e nel ghiaccio

Saint-Bonnet-le-Froid è sicuramente il villaggio più gourmet di Francia, ma nasconde anche un'altra ricchezza: Le sorgenti dell'Haut Plateau. La garanzia di una vacanza senza tempo nel cuore della natura preservata.

Le sorgenti dell'altopiano dell'Haut a Saint-Bonnet-le-Froid nell'Alta Loira, in Alvernia

Anche la vasca idromassaggio sembra fluttuare sopra i vulcani. Un bagno di bollicine e natura che favorisce la disconnessione e l'evasione a 1130 m di altitudine. L'esperienza è unica e il cambio di scenario è garantito!

Per i più coraggiosi, una fontana di ghiaccio promette un momento tonificante! Ideale per rilassare i muscoli, stimolare la circolazione sanguigna o aumentare l'energia. Avviso ai dilettanti!

Un bagno nella foresta

E se ci riconnettessimo con la natura? Con gli occhi chiusi utilizziamo i nostri sensi primari, ritorniamo alla terra, sentiamo l'energia degli alberi e della foresta che ci circondano. E quale guida migliore per questa esperienza se non Natalène Morel, guida alpina e facilitatore di alberi e sentieri.

Bagni nella foresta nell'Alta Loira, in Alvernia

Tra meditazione, creazione, pacificazione, contemplazione e passeggiate consapevoli attraverso boschi e prati, torniamo alle origini grazie ai laboratori di questo amante della natura. Scopriamo allora un altro modo di camminare, di assaporare, di sentire, di comprendere la natura e il mondo.

Cerimonia del tè immersa nella natura nell'Alta Loira, in Alvernia

Concludiamo in bellezza con a cerimonia del tè in mezzo alla natura a poca distanza dai boschi di Saint-Julien-du-Pinet, con vista del cappella di Glavenas. L'occasione per ringraziare la terra per ciò che ci dona e per raccontare questa esperienza originale, fuori dai sentieri battuti, attraverso un bastone parlante.

Un pediluvio

Tu sai il sentiero a piedi nudi du Giardino Mirandou à Montfaucon-en-Velay ? Questa è un'attività insolita. L’abbiamo testato ed è super divertente! Sorprendente addirittura... Ideale per le famiglie! Aperto da aprile a ottobre, ti permette di immergerti completamente nella natura. Per abbandonare le nostre scarpe e riconnetterci finalmente con la terra e le sue sorprese...

Paglia, legno, pietra, fango, ciottoli, ghiaia, corteccia e perfino sughero… i piedi percorrono 1 km in un parco di un ettaro coltivato in permacultura. Un viaggio tra gli elementi per massaggi, a volte tonificanti o rilassanti, a due passi dal Via Fluvio. Insomma, un'esperienza sensoriale unica, ancora una volta, favorevole alla riconnessione con la natura. Un'attività su prenotazione.

Questo contenuto ti è stato utile?

Condividi questo contenuto