Nel centro dell'Alta Loira, il villaggio di Polignac è dominata dalle rovine della sua inespugnabile fortezza medievale, arroccata sulla sua collina vulcanica. Un faro visibile a chilometri di distanza che fa di Polignac un sito storico con un panorama unico. Recentemente etichettato come i più bei villaggi di Francia, vi diciamo perché Polignac merita una sosta!

1 – Per la sua fortezza e il suo patrimonio unico

Inconfondibile, colossale, sorprendente. Là Fortezza di Polignac si erge come un faro al centro del paese, conferendogli tutto il suo carattere. Un testimone della storia alle porte di Puy-en-Velay che indubbiamente invita alla scoperta. Quando lo vediamo, ci fermiamo lì...

Si sale un po', ma l'accesso alla fortezza è abbastanza facile… Si supera una grande porta difensiva, poi la trappola per topi che un tempo era una vera e propria trappola, quindi si entra nell'imponente fortezza medievale. Grazie agli animatori del sito, c'è un visita guidata affascinante per scoprirne tutti i segreti.

Visita guidata alla Fortezza di Polignac nell'Alta Loira, in Alvernia

Ma questa volta mi lascio sedurre da qualcosa di nuovo: Audioguide Wivisites. Niente di più semplice, è un'applicazione gratuita accessibile a chiunque abbia uno smartphone e auricolari o cuffie.

Ho provato per voi l'audioguida Wivisites della fortezza di Polignac

Le spiegazioni sono chiare, divertenti, interessanti e le parole sono illustrate anche al telefono con foto, disegni, animazioni didattiche o ricostruzioni. Lasciati guidare attraverso i 16 punti di interesse della fortezza:

  • La salita alla fortezza e il suo sistema difensivo
  • A 5e porta di difesa
  • La trappola per topi
  • Il corpo di guardia
  • La sala d'armi
  • Il mulino a vento
  • Il giardino di ispirazione medievale
  • La cisterna
  • workshop
  • Il forno per il pane e la panetteria
  • La cappella e il cimitero
  • La signoria e la corte d'onore
  • L'approvvigionamento idrico
  • Il visconte
  • il dungeon
  • E la passerella

Ad ogni tappa le sue spiegazioni, illustrazioni e aneddoti per non perdersi nulla della storia e dell'architettura del luogo. Ad esempio, sai perché la trappola per topi ha questo nome? Dov'era il mulino a vento, o la cappella della fortezza, e chi è sepolto sotto di esso? Cosa ne pensi della piccola stanza al piano terra di la torre della geenna sapendo che "Geenna" deriva dal latino "inferno" o "terrore"? Infine, un po' di leggerezza: sapevate che il verbasco, questa pianta dalle grandi foglie soffici, veniva usata come carta igienica nel Medioevo? Breve. La visita è viva!

Torre della Geenna a Polignac in Haute-Loire, Auvergne

E grazie a Wivisites, l'immersione non potrebbe essere più totale!

La fortezza di Polignac in cifre

88 m di bastioni
60 m di scogliera in media
3 ettari di terreno in alto
32 altezza del sotterraneo m
141 gradini per raggiungere la cima
83,5 m di profondità per il pozzo senza fondo
1000 anni di storia!

Un intero programma di intrattenimento alla fortezza!

ma il Fortezza di Polignac, è anche tanto divertimento, tutto l'anno! Iniziazione al tiro con l'arco, laboratori artistici, spettacolo di rapaci e fuoco, giornate del patrimonio, serata di Halloween, raduno di mongolfiere... e tante altre sorprese!

@WoutWarreyn.be

Un intero programma da trovare qui:

Il patrimonio edilizio di Polignac non è solo la fortezza...

Chiesa di San Martino a Polignac in Alta Loira, Alvernia

Certo, è tanto presente quanto impressionante, ma la fortezza non è l'unica ricchezza architettonica di questo Alvernia, i Borghi più belli di Francia. In piedi nel centro del villaggio di Polignac, c'è il primo Chiesa di San Martino la cui esistenza è attestata fin dall'XIe. Rinnovato e ampliato nel corso dei secoli (XIVe, XVe, XIXe...), si distingue oggi per la sua portale gotico fiammeggiante e il suo portico del XV secoloe secolo sulla facciata sud, il suo Cappella del Sacro Cuore del XIVe secolo e la sua assenza di un transetto.

Portale gotico a Polignac in Haute-Loire, Auvergne

All'interno, il minimo dettaglio merita uno sguardo: le croci processionali e gli 8 lampadari di cristallo, la statua di Sant'Anna (XIVe) nel Chapelle du Sacré-Coeur, affreschi del XIV secoloe secolo e vetrate dalla fine del XIX secoloe… Un dettagliato opuscolo esplicativo sull'architettura e la ricchezza della chiesa di Polignac è ​​disponibile anche presso la biglietteria della Fortezza e in self-service all'interno dell'edificio.

Fontana di Polignac in Alta Loira, Alvernia

Polignac è ​​anche ricco di a piccolo patrimonio che è bello scoprire passeggiando nella città e nei suoi villaggi (Cheyrac, Tressac, Bilhac, Marminhac, Rochelimagne, Les Estreys, Chambeyrac, Chanceaux, La Malouteyre…) Non meno di 107 elementi del patrimonio rurale sono stati conteggiati in tutto il comune: 36 croce del calvario come quella di Bilhac (XVIe secolo) classificata come Monumento Storico dal 1930, 33 fontane o lavatoi come quello di Pirou nel villaggio di Polignac nel 1879, 10 quattro, 13 telai di ferratura, 10 assemblee o case di beatitudine, o anche 3 vecchie cappelle, una delle quali è visibile nel villaggio di Tressac... Tante testimonianze che illustrano il "passato vivente" della città.

Informazioni sui contatti:

Ditta. Apre alle 10:00
3° posto Principessa di Polignac
43000 Polignac
Calcola il mio percorso

2 – Per i suoi artigiani e artigiani, ricchi di un know-how unico

Amélie e Gaëtan Borie alla fabbrica di sapone La Rose Trémière a Polignac in Haute-Loire, Alvernia

A Polignac spiccano per la loro presenza nel centro storico due artigiani (anzi 3): Amélie e Gaëtan Borie alla La fabbrica di sapone malvarosa. E Didier Rullo, specialista in creazioni storiche e ricostruzioni in cuoio, che da 3 anni occupa un laboratorio boutique proprio ai piedi della fortezza.

Una fabbrica di sapone biologico e naturale. È stato nel 2015 che il La fabbrica di sapone malvarosa. Amélie produce saponi, shampoo, balsami e altri cosmetici. Prodotti che realizza senza coloranti artificiali, senza conservanti, senza profumo sintetico, senza grassi animali o olio di palma. Veri concentrati di natura, fedeli a una certa etica cara al cuore dell'artigiana.

La fabbrica di sapone La Rose Trémière a Polignac in Haute-Loire, Alvernia

La fabbrica di sapone ha quindi scelto naturalmente un metodo di saponificazione a freddo. “Il principio è quello di mescolare oli, burri e grassi con una soluzione alcalina. Il tutto a bassissima temperatura per non alterare in alcun modo la qualità degli oli e degli oli essenziali, e soprattutto senza macchina!” sottolinea Amélie Borie. Breve. Il metodo più artigianale di sempre! 

Candele profumate a Polignac in Haute-Loire, Auvergne

Questo è ciò che gli permette di produrre e vendere saponi adatti a ogni tipo di pelle, sapendo cosa c'è dentro! Ingredienti da agricoltura biologica e per quanto possibile, agricoltura locale ! Ad ogni pelle la sua soluzione.

Vendita di sapone a Polignac in Haute-Loire, Auvergne

Da parte sua, Gaëtan, suo marito, è specializzato nella produzione di candele profumate in cera vegetale certificata OGM free e pesticidi, colata a mano. Risultato? La Savonnerie de Polignac offre una gamma (molto) ampia di candele e creazioni profumate. Citronella, arancia, cocco vaniglia, fior di cotone, mirtillo, fiore di ciliegio, fico, patchouli o ancora rosa e verbena e violetta... tanti profumi anche "made in France", visto che provengono da Grasse, la città della Côte d' Azur famosa per le sue fragranze.

Buono a sapersi, oltre al loro negozio, il laboratorio di produzione è aperto alle visite su appuntamento!

Informazioni sui contatti:

Azienda agricola. Apre venerdì
Saponificio Polignac “La Rose Trémière” 2 Piazza Principessa di Polignac
43770 Polignac
Calcola il mio percorso
Didier Rollet, Pelle Vell'Art a Polignac in Haute-Loire

Un laboratorio boutique, una macchina del tempo. Ai piedi del castello, nel suo Laboratorio boutique Vell'Art Leather, Didier Rollet lavora la pelle, ma anche il legno e il ferro nel tempo libero. Ha anche allestito una fucina davanti alla sua officina, per la gioia dei curiosi che stanno per salire alla rocca. Si è stabilito qui, a Polignac qualche anno fa, sedotto dal villaggio, dalle sue vecchie pietre e dal suo notevole castello.

La pelle, ci è caduto dentro 46 anni fa, in a Riserva dei nativi americani in Quebec. Fu lì che imparò a lavorare con il materiale. La sua bottega è quindi un viaggio nel tempo, perché Didier Rollet, nel suo costume d'epoca, è uno specialista in rievocazioni medievali: zucche, foderi, faretre... che realizza con varie tecniche antiche.

Laboratorio boutique Vell'Art Leather a Polignac in Haute-Loire

Realizza anche cinture, borse e altri articoli di pelletteria che di volta in volta richiamano la cultura dei nativi americani che tanto ama. A 1000 leghe dal Quebec e dalle sue tribù native, ma anche dal suo nativo Giura, Polignac ha saputo tuttavia sedurre il giovane pensionato che non si immagina più altrove per esercitare la sua passione per la pelle.

Polignac è ​​fantastico! Per il suo patrimonio e la sua fortezza in primo luogo, perché sono un amante delle pietre antiche e del medioevo. Ma anche per le persone che ci abitano e il suo comune, che fanno di tutto per conservare al meglio il borgo, mantenerlo e dargli vita. Ho un'inestimabile possibilità di essere qui

Artigianato in pelle a Polignac in Haute-Loire, Alvernia

Informazioni sui contatti:

Strada del castello 2
43770 Polignac
Calcola il mio percorso

3 – Per le sue tavole che onorano i prodotti del territorio

Sono due nel centro del villaggio. Uno è vicino alla chiesa: I terrazzamenti di Polignac, l'altro ai piedi della rocca: La locanda delle segrete. I 2 però si fondono nella cucina tradizionale, nell'amore per i prodotti locali e "fatti in casa".

Ristorante Le terrazze di Polignac in Haute-Loire, Alvernia

Jean-Philippe Bouquet e Manon Thierry Dirigent I terrazzamenti di Polignac in Place de l'Eglise per 8 anni. Dotato di un camera panoramica nel retrobottega, il ristorante delizia gli occhi quanto le papille gustative. Con i suoi 60 posti interni e 30 in terrazza, Manon e Jean-Philippe si divertono a servire buoni pasti in un'atmosfera calda e familiare.

L'Auberge du Donjon a Polignac nell'Alta Loira, in Alvernia

Poco sopra, in Place Princesse de Polignac, Marcelle e Franck Vidil all'Auberge du Donjon apprezzano anche la cucina tradizionale francese, con specialità locali: lenticchie verdi di Velay, trote di Vourzac, gelati fatti in casa, birre di Forez (Craponne) e Verturée. Hanno 35 posti all'interno, ma il clou dello spettacolo è sulla terrazza: 40 posti all'esterno con vista sulle segrete dell'imponente fortezza di Polignac.

4 – Per il suo ambiente naturale e i suoi sentieri escursionistici

Il comune si estende su 3305 ettari di verde, adatto a tutti i tipi di escursioni : pedonale, equestre o VTT. 5 circuiti segnalati dal villaggio fare la ricchezza di Polignac e permettere ai camminatori di ammirare il patrimonio della città e della sua fortezza da ogni angolazione!

Escursioni a Polignac in Alta Loira, Alvernia

Scarica le escursioni dell'Alta Loira sull'app Rando:

Una caccia al tesoro di 2 km da fare in famiglia per scoprire il villaggio di Polignac

Intorno a Polignac c'è un sentiero breve e giocoso. Un percorso a piedi per famiglie che può essere completato in un'ora, chiamato: Il Charrirous. Quest'ultimo parte alla scoperta del borgo, della sua chiesa, dei suoi affreschi, dei suoi vicoli, delle sue case antiche, delle piazze e delle fontane. Anche l'ambiente naturale e il vulcanismo locale occupano un posto di rilievo, attraverso 5 dispositivi di visualizzazione. In effetti, diversi antichi vulcani circondano Polignac!

Per non perdersi,
niente è più facile,
basta seguire il markup
sotto
, indicando
percorso e punti
interesse del Charrirous

Les Charrirous a Polignac in Alta Loira, Alvernia

Per quanto riguarda la fortezza, a Audioguida Witour "Il Charrirous" è scaricabile su smartphone e tablet. E per i piccoli avventurieri, una caccia al tesoro gratuita è disponibile presso la biglietteria della fortezza! Non resta che far vagare lo sguardo sul paesaggio e sul ricco patrimonio circostante, sia architettonico che naturalistico...

Tocca a te, lasciati sedurre da Polignac, uno dei Borghi più Belli di Francia ! Siamo conquistati!

Questo contenuto ti è stato utile?