Guillaume Chazot di Bel'Ô si fa in quattro per i suoi clienti.
Dall'ospitare i migliori atleti ai brunch per il grande pubblico, al Bel'Ô tutti sono soddisfatti!

“L'ospitalità è una professione entusiasmante, perché è una professione di incontri. Devi amare le persone, amare per compiacerle. Questo è il nostro lavoro: il piacere di piacere. Questi sono i valori che infonde nelle sue giovani reclute, come Manon, recentemente entrata a far parte del team dell'hotel Bel Horizon. E il minimo che possiamo dire è che il giovane studente di Bachelor Tourism a Le Puy-en-Velay va bene a scuola...
Perché in 27 anni in casa Guillaume Chazot ha saputo costruire uno stabilimento a sua immagine: caloroso, altruista e poliedrico. Un successo che però non cade dal cielo. Guillaume Chazot è un uomo esigente. Con gli altri, ma soprattutto con se stesso.

“Non importa la richiesta, dico sempre di sì. Poi riesco a trovare le soluzioni migliori per rispondere. Quando ci riusciamo, personalmente, lo trovo fantastico! Superare costantemente se stessi per soddisfare le esigenze ei desideri dei visitatori è la parola d'ordine di Guillaume Chazot e del suo team. E per una buona ragione...

Il Bel'Ô, paradiso degli atleti di alto livello da quasi 25 anni

Dal 1998, il Bel Horizon è specializzato in un'accoglienza molto speciale: quella dei migliori atleti. "Io stesso ex calciatore, ho sempre avuto questo progetto di ospitare grandi atleti qui, nella mia mente..." D'ora in poi, tutti conoscono l'indirizzo giusto.

La XV squadra della Francia nel 2011 per prepararsi ai Mondiali in Nuova Zelanda (dove sono stati finalisti davanti ai famosi All Blacks!), quella del Portogallo nel 2007, ASM, ASSE, squadre delle Leghe 1 e 2 per il ritiro estivo o anche la squadra di pallavolo femminile francese e il nostro famoso Romain Bardet, in previsione del Tour de France... Tutti hanno scelto Le Chambon-sur-Lignon per ricaricare le batterie, allenarsi e trovare il tempo per la condivisione.

Come mai ? Perché cercano l'ambiente eccezionale offerto da Le Chambon. Un bozzolo arroccato a 1000 m di altitudine, ricco di natura incontaminata, aria pura e corroborante. Ma anche l'attrezzatura molto completa del Bel'Ô: una piscina, una palestra perfettamente attrezzata, una spa e professionisti a loro disposizione. Allenatori sportivi, nutrizionisti, insegnanti di yoga, massaggiatori... l'elenco è lungo. E se ne manca uno, Guillaume Chazot farà tutto il possibile per trovarlo. "Sono i piccoli dettagli che fanno la differenza..."

Una piscina da campionato!

Tanto più che “gli atleti di alto livello sono spesso file complicati. “Ma chi se ne frega:” è quello che mi entusiasma di più. C'è sempre una soluzione da trovare, anche se bisogna lottare per ottenerla”. Un desiderio di perfezione che ha reso il Bel Horizon una struttura da non perdere nella regione. Una notorietà nazionale, che gli è valsa anche l'occasione di accogliere lo scorso anno, gli attori della miniserie Mon Ange, girata tra Tence e Le Chambon-sur-Lignon con il manifesto, tra gli altri, Marilou Berry, Muriel Robin e Patrick Chesnais …

Un albergo-ristorante, aperto a tutti, senza distinzioni

Ma la grande risorsa del Bel Horizon è che non si tratta solo di strass e glitter. A volte sono le persone "normali", come te e me, che entrano dalla sua porta. Ciò non impedisce a Guillaume Chazot di stendere il tappeto rosso! “Con me, l'essere umano è al centro di tutto. Mi piace compiacere le persone qualunque sia il motivo della loro presenza. Anche coloro ai quali è stato offerto, ad esempio, un cofanetto per un matrimonio o un compleanno sono i benvenuti e saranno trattati esattamente come gli altri, se non meglio! »

Libertà, uguaglianza, fraternità. Come il motto francese, Guillaume Chazot alla fine fa di queste tre parole la sua filosofia dell'industria alberghiera. Poiché ha un ricco passato storico, una natura lussureggiante, un'ampia varietà di attività naturali, escursioni, quad, mountain bike, equitazione, tennis, percorsi avventura, paintball, pesca, ecc. e attrazioni culturali) in tutti i generi, Le Chambon -sur-Lignon non attrae solo atleti e celebrità.

Brunch domenicali, un concept innovativo che piace al grande pubblico

Desideroso di accontentare il maggior numero di persone possibile, Guillaume Chazot ha ideato 4 anni fa, con l'aiuto del suo chef Benoît Chervy, un concept unico, trendy e innovativo: brunch domenicali, all you can eat e su prenotazione. Spesso ordinati per il giorno dopo matrimoni o grandi eventi, sono “frutto di un lungo lavoro, di grande riflessione. »

Come un artista con i suoi colori, Guillaume Chazot e Benoît Chervy si sono quindi destreggiati con i sapori, mettendo in primo piano i prodotti del territorio per creare un buffet dolce e salato sinonimo di convivialità, scambio, condivisione e indulgenza. Appuntamento ogni domenica dalle 11:30 alle 15:XNUMX

Azienda agricola. Apre domani
24, Chemin de Mollé
43400 Le Chambon-sur-Lignon
Calcola il mio percorso

Questo contenuto ti è stato utile?